Più autonomia all'Emilia-Romagna

Comunicati stampa

Maggiore autonomia regionale, oggi a Bologna il via al negoziato
“Disponibilità dal Governo e gioco di squadra fra Emilia-Romagna e Lombardia, ci sono le condizioni per un accordo entro la fine della legislatura. Sarebbe un risultato storico e straordinario”
Maggiore autonomia per l’Emilia-Romagna. Negoziato col Governo, via libera all’unanimità dell’Assemblea legislativa
14/11/2017 - Venerdì a Bologna il primo summit su imprese, commercio estero, salute, ambiente e lavoro
Maggiore autonomia regionale. A Roma partito ufficialmente il negoziato col Governo
09/11/2017 – E’ ufficialmente partito il negoziato con il Governo per il riconoscimento di una maggiore autonomia all’Emilia-Romagna
Maggiore autonomia regionale, domani a Roma via al negoziato col Governo
08/11/2017 - Dall’istruzione ai tributi, potranno essere oltre 15 le competenze richieste dall’Emilia-Romagna. Bonaccini: “Ci siamo, si parte”
Maggiore autonomia regionale, incontro fra le Regioni Emilia-Romagna e Lombardia: col Governo verso tavoli di confronto a Bologna e Milano
06/11/2017 - Un percorso diventato comune dopo essere partito da punti d’avvio diversi: l’applicazione subito della Costituzione in Emilia-Romagna, il referendum consultivo in Lombardia. Adesso, infatti, le due Regioni si preparano insieme al negoziato con il Governo
Maggiore autonomia all’Emilia-Romagna, a Palazzo Chigi la firma dei presidenti Gentiloni e Bonaccini: “Governo e Regione al lavoro per un esito positivo”
18/10/2017 - Maggiore autonomia per l’Emilia-Romagna, un obiettivo sempre più concreto e, da oggi, condiviso anche dal Governo
Assemblea ER. Regione, autonomia. Aula approva risoluzione coi voti della maggioranza
03/10/2017 - Sì da Pd, Si e Misto-Mdp, no da Ln e Fdi-An, astenuti Fi e AltraEr. M5s non partecipano al voto
L’Emilia-Romagna chiede maggiore autonomia, via libera dell’Assemblea legislativa: mandato al presidente Bonaccini ad avviare il negoziato con il Governo
03/10/2017 - Tappa fondamentale, oggi, nel percorso costituzionale scelto dalla Regione per chiedere e ottenere una maggiore autonomia per l’Emilia-Romagna. Dopo aver discusso il Documento di indirizzi varato dalla Giunta regionale, l’Assemblea legislativa ha infatti approvato nel pomeriggio una risoluzione che impegna il presidente Stefano Bonaccini “ad avviare il negoziato con il Governo ai fini dell’intesa prevista dall’articolo 116, comma terzo, della Costituzione”, che consente l’attribuzione alle Regioni a statuto ordinario di ulteriori “forme e condizioni particolari di autonomia” attraverso una legge dello Stato approvata a maggioranza assoluta, sulla base di un’intesa fra il Governo e la Regione interessata.
Il presidente Bonaccini in Aula: “Chiediamo insieme ciò che non è mai stato fatto: maggiore autonomia per l’Emilia-Romagna, Regione virtuosa che, unita, è locomotiva del Paese e compete con le aree più avanzate in Europa e nel Mondo”
03/10/2017 - “Attraverso la Costituzione, intendiamo fare ciò che in Italia non è mai stato fatto: chiedere e ottenere maggiore autonomia per l’Emilia-Romagna"
Assemblea ER. Seduta il 3 ottobre; in aula la richiesta di autonomia aggiuntiva
29/09/2017 In programma l’esame del documento di indirizzi della Giunta con annessa risoluzione del presidente della commissione Bilancio, cui sono abbinate due risoluzioni della Ln e una del M5s
Regione, autonomia. Mandato a presidente Pompignoli di presentare risoluzione in Aula
25/09/2017 Via libera in commissione Bilancio; sì di Pd e Ln, astenuto M5s. La risoluzione sugli indirizzi di Giunta per consentire al presidente Bonaccini di aprire il negoziato col Governo andrà in Aula il 3 ottobre
Autonomia regionale. La Giunta approva il documento di indirizzi, l’assessore Petitti: “Vogliamo fare presto e bene per presentarci al negoziato con il Governo con una proposta la più condivisa possibile"
29/08/2017 - Inviato all’Assemblea legislativa per il confronto con i Gruppi consiliari. Definite le quattro aree strategiche su cui chiedere maggiori poteri: lavoro e formazione; imprese, ricerca e sviluppo; sanità e welfare; ambiente e territorio. Sulle risorse necessarie, la Regione punta alla propria compartecipazione al gettito dei tributi erariali riferibili al suo territorio
Autonomia regionale. L’Emilia-Romagna fa rete, Giunta e firmatari del Patto per il lavoro: avanti insieme. Bonaccini: “Gestione diretta su materie strategiche, applicando la Costituzione, per crescere noi e far crescere tutto il Paese”
03/08/2017 - Incontro con i firmatari del Patto -enti locali, imprese, sindacati, università, Terzo settore- che condividono il percorso proposto: quattro tavoli di lavoro comuni sulle quattro aree strategiche nelle quali chiedere maggiore autonomia (lavoro, istruzione e formazione; impresa, ricerca e sviluppo; sanità e welfare; ambiente e territorio). Prima però il documento sulle linee di indirizzo, in via di definizione, all’Assemblea legislativa. L’obiettivo è quello di arrivare ad avere il progetto pronto per il negoziato con il Governo entro metà settembre
Azioni sul documento

Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it