Sezioni

Più autonomia all'Emilia-Romagna

POLITICHE DEL LAVORO

Per rafforzare qualità ed efficacia delle politiche attive per il lavoro, alla Regione vengono riconosciute:

  • competenza legislativa per regolare e differenziare le prestazioni di politica attiva regionali rispetto a quelle di politica passiva erogate dallo Stato (ammortizzatori sociali), per aumentarne l’efficacia e renderle coerenti quanto alla durata;
  • autonomia legislativa e organizzativa in materia di politiche attive del lavoro ovvero misure personalizzate, incontro domanda/offerta di lavoro, consulenza e promozione della mobilità professionale, accompagnamento al lavoro e alla formazione, consulenza e accompagnamento all’avvio di impresa, consulenza orientativa, azioni di accompagnamento al collocamento mirato, presa in carico integrata e supporto all’inserimento lavorativo e all’inclusione sociale di soggetti fragili e vulnerabili, formalizzazione e certificazione delle competenze;
  • risorse finanziarie stabili per garantire una qualità delle prestazioni a sostegno del lavoro in linea con i migliori standard europei;
  • la competenza legislativa per introdurre e disciplinare misure complementari di controllo sulle materie oggetto di regolazione regionale, a partire dai tirocini. Le funzioni di vigilanza vengono esercitate in raccordo con il competente Ispettorato territoriale del lavoro.

Azioni sul documento

pubblicato il 2017/09/11 12:50:00 GMT+2 ultima modifica 2018-04-04T12:40:47+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?