Consumatori

Realizzato nell'ambito del Programma regionale generale di intervento 2013 con l'utilizzo dei fondi del Ministero dello Sviluppo economico

Consumi famiglie

Federconsumatori

Allarmante contrazione nel settore alimentare

L’Istat ha attestato l’ennesimo calo dei consumi: a febbraio le vendite al dettaglio frenano del -0,3% sul mese e del -1% sull’anno.

A pesare sulla contrazione sono soprattutto i beni alimentari, riporta l’Istituto di Statistica. Rispetto a gennaio 2017 le vendite di beni alimentari sono diminuite del -1,1%. Un dato che, proprio per le sue caratteristiche, dovrebbe destare estrema preoccupazione: i consumi alimentari, infatti, sono gli ultimi ad essere intaccati in una situazione di crisi.

Tale contrazione è segno che le famiglie stanno vivendo una situazione di estremo disagio, confermata anche dai gravi tagli avvenuti sulle spese per la salute, con vere e proprie rinunce alle cure.

Complice di questo andamento è anche la grave impennata dei prezzi registrata nell’ultimo mese, che ha fatto segnare al carrello della spesa una crescita del +2,3%. I prezzi crescono, mentre i redditi sono fermi e la disoccupazione continua ad attestarsi su livelli allarmanti.

È evidente che, per porre un argine a questa situazione, il Governo deve intervenire urgentemente con un Piano Straordinario per il Lavoro. Investimenti per la crescita e lo sviluppo, interventi di realizzazione, modernizzazione e messa in sicurezza delle infrastrutture, programmi per la valorizzazione e la qualificazione dell’offerta turistica: sono questi i primi passi da compiere per rilanciare l’occupazione e innescare una nuova fase di crescita per il nostro sistema economico. 

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 10/04/2017 — ultima modifica 10/04/2017
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it