Consumatori

Realizzato nell'ambito del Programma regionale generale di intervento 2013 con l'utilizzo dei fondi del Ministero dello Sviluppo economico

App gratis

Movimento Difesa del Consumatore

Attenzione al rischio truffe

App gratis ma solo per un breve periodo di prova scaduto il quale possono arrivare a costare anche 99 dollari (88,34 euro) a settimana. A denunciarlo è il Movimento Difesa del Cittadino che evidenzia come siano numerose le app “ingannevoli”, che si caratterizzano per una descrizione assolutamente approssimativa del servizio offerto, parlando genericamente e in maniera sgrammaticata di rimozione dei contatti doppi, scan completo dei dati del cellulare e di possibilità di cambiare l’IP del proprio device tramite le sue funzioni premium.

“In Italia dopo una indagine dell’Antitrust su ITunes, Google, Gameloft e Amazon, i titolari degli store online si sono visti approvare, nell’ormai lontano 2015, una serie di impegni – precisa l’avv. Francesco Luongo, presidente nazionale del Movimento Difesa del Cittadino – In particolare, hanno sostituito termini quali “Gratis” e “Free” con espressioni tali da rendere chiaro ai consumatori che un’app scaricabile gratuitamente può comportare la necessità di effettuare successivi pagamenti per una sua piena utilizzazione. Gli stessi operatori hanno proposto, inoltre, misure volte a consentire ai consumatori un controllo più efficace e consapevole sugli strumenti di pagamento associati al dispositivo, in modo da impedire acquisti non voluti”.

“Purtroppo non basta aver eliminato la parola “gratis” dagli App store, ma è necessario attivare procedure di verifica costanti su quali applicazioni gli sviluppatori mettono on line e con quali descrizioni, altrimenti i casi come quello denunciato saranno all’ordine del giorno visto che una quota degli incassi finisce proprio ai venditori – denuncia Luongo – Il Movimento Difesa del Cittadino invita i consumatori alla massima attenzione ed a segnalare senza ritardo tutti gli addebiti non riconosciuti legati all’utilizzo di app in apparenza gratuite”.

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 15/06/2017 — ultima modifica 15/06/2017
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it