Consumatori

Realizzato nell'ambito del Programma regionale generale di intervento 2013 con l'utilizzo dei fondi del Ministero dello Sviluppo economico

Saldi estivi, caccia allo sconto evitando “fregature”

Al via i saldi estivi anche in Emilia-Romagna, che proseguiranno sino a settembre. I consigli utili delle Associazioni dei consumatori per evitare “fregature”

Anche in Emilia-Romagna, dall’1 luglio al 30 agosto è tempo di saldi estivi. Caccia all’occasione, dunque, in particolare per abbigliamento e scarpe, ma attenzione alle “fregature”. 

Secondo le previsioni di Federconsumatori, quest'anno la stagione degli sconti estivi segnerà un "timido accenno di ripresa, dopo il vero e proprio stallo registrato nei due anni precedenti".

E come ogni anno l'Osservatorio Nazionale Federconsumatori ha monitorato tendenze e propensione all'acquisto dei cittadini. Dai primi dati raccolti si prevede che 9,4 milioni di famiglie sono propense ad acquistare a saldo (circa il 38% del totale delle famiglie italiane), spendendo mediamente 121 euro a famiglia. Il giro d'affari complessivo segnerà quota 1,1 miliardi di euro, dopo che, nel 2016, si era attestata a 951,2 milioni. Le famiglie che approfitteranno della stagione estiva dei saldi aumentano del 14,6%.

Come scegliere il capo giusto

  • Confronta il cartellino del prezzo vecchio con quello ribassato: se hai dubbi, chiedi chiarimenti al negoziante.
  • Prova sempre i vestiti: il cambio potrebbe essere a discrezione del commerciante. Chiedi quindi se è consentito effettuare un cambio e quanti giorni ci sono per farlo.
  • Evita di acquistare capi che non abbiano due etichette (quella di composizione e quella di manutenzione).
  • Fai attenzione che la merce in saldo sia quella stagionale: la legge prevede, infatti, che i saldi non riguardino tutti i prodotti ma solo quelli di carattere stagionale.
  • Ricorda che i prezzi esposti vincolano il venditore: se alla cassa viene praticato un prezzo o uno sconto diverso da quello indicato, fallo notare.
  • La garanzia vale per due anni dall’acquisto. Attenzione agli scontrini, che sbiadiscono dopo qualche mese: fotocopiali per averli pronti al momento opportuno.
  • Un negoziante convenzionato con carta di credito è tenuto ad accettarla sempre, anche durante i saldi, senza aumentare il prezzo per pagamenti effettuati con la carta.

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 29/06/2017 — ultima modifica 29/06/2017
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it