Attentato di Berlino, bandiere a mezz’asta in Regione e un minuto di silenzio in Assemblea legislativa regionale

Il presidente Bonaccini: “Devastante, condizione di paura che non possiamo accettare”

20.12.2016

archivio Agenzia informazione e comunicazione Regione Emilia-RomagnaCordoglio e dolore per le vittime dell’attentato terroristico di Berlino. In apertura della seduta di oggi, l’Assemblea legislativa regionale ha osservato un minuto di silenzio, commemorando anche l’ambasciatore russo ucciso in Turchia e i civili innocenti che muoiono ormai ogni giorno ad Aleppo.  
“Senza la pace siamo costretti a vivere in un mondo di orrore e di disumanità”, ha affermato la presidente dell’Assemblea, Simonetta Saliera, chiedendo ai consiglieri il momento di raccoglimento.
Il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, si è detto “sgomento per quanto sta succedendo ad Aleppo”. "Quello che è accaduto ieri sera- ha poi proseguito in merito all’attentato di Berlino- è devastante. Sembra persino che ci stiamo abituando. Ma non possiamo accettare che debba succedere e che questa sia la condizione di paura in cui dovremo vivere nei prossimi anni".
Da questa mattina, fuori dalla Regione le bandiere dell'Italia, della Germania, dell’Unione europea e della Regione Emilia-Romagna sono esposte a mezz’asta.

Archivio news

Azioni sul documento
Pubblicato il 20/12/2016 — ultima modifica 20/12/2016
< archiviato sotto: >
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it