Lavoro, piano da 360 milioni di euro in tre anni per competenze e crescita: "Investiamo sulle persone"

Dottorati di ricerca per l'economia digitale, fondi per imprese, contro la dispersione scolastica e per l'inserimento di persone disabili. Varato il Programma triennale delle politiche formative e per il lavoro

In sintesi

Quarantadue percorsi triennali di dottorato di ricerca, il trasferimento tecnologico e l'imprenditorialità, ovvero la manifattura 4.0, fondi per formare gli imprenditori e il management delle imprese.
E ancora 30 milioni per la Rete politecnica,  9 per sostenere l’inserimento al lavoro di persone con disabilità e 7 al contrasto della dispersione scolastica.
Sono alcuni dei provvedimenti inseriti nel Programma triennale delle politiche formative e per il lavoro 2016-2018 varato dalla Regione e presentato dall'assessore Patrizio Bianchi.
Il Programma prevede quattro linee di intervento: istruzione e formazione professionale, rete politecnica, alte competenze per la ricerca, trasferimento tecnologico e l’imprenditorialità, lavoro e competenze. 

22.06.2016

Bianchi a presentazione Programma triennale lavoro e formazione Quarantadue percorsi triennali di dottorato di ricerca, in attuazione del Piano triennale sulle alte competenze, il trasferimento tecnologico e l'imprenditorialità, ovvero la manifattura 4.0 di cui l’Emilia-Romagna vuole essere leader. Fondi per formare gli imprenditori e il management delle imprese, 30 milioni per la Rete Politecnica, ulteriori 9 per il sostegno all’inserimento al lavoro delle persone con disabilità e 7 al contrasto della dispersione scolastica.

Sono alcuni dei  provvedimenti del Programma triennale delle politiche formative e per il lavoro 2016-2018 della Regione, presentato dall'assessore Patrizio Bianchi, che complessivamente metterà a disposizione 360 milioni di euro in tre anni per le competenze necessarie alla crescita.

Il programma triennale, che individua gli obiettivi e le priorità di intervento sui quali far convergere le risorse comunitarie, nazionali e regionali per le politiche dell’istruzione, rappresenta il disegno unitario per la formazione e per il lavoro.

Il Programma triennale si compone di quattro linee di intervento, che ricalcano l’infrastruttura educativa e formativa regionale: il sistema regionale di Istruzione e Formazione professionale, la Rete politecnica, le Alte competenze per la ricerca, il trasferimento tecnologico e l’imprenditorialità, il Lavoro e le competenze

Il commento

“L’investimento sulle persone necessita di una visione strategica e di lungo periodo- spiega l’assessore regionale alla Formazione e al lavoro, Patrizio Bianchi-. Solo con una infrastruttura che integra tutti i soggetti formativi si può avere una vera piattaforma della conoscenza, asse portante per lo sviluppo. Questo Programma triennale, in attuazione del Patto per il Lavoro, è un atto di programmazione nuovo, che a seguito del riordino istituzionale porta in capo alla Regione anche l’attuazione delle attività formative, in precedenza delegate alle Province”.

Archivio news

Azioni sul documento
Pubblicato il 22/06/2016 — ultima modifica 15/12/2016
< archiviato sotto: >
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it