Inaugura nuova sede dell'ambulatorio di Medicina dello sport di Carpi (Mo)

Interventi dei due campioni Cecilia Camellini e Gregorio Paltrinieri. Bonaccini: "Sport e salute binomio inscindibile"

26.02.2017

archivio Agenzia informazione e comunicazione Regione Emilia-RomagnaPiù di 180 metri quadrati collocati a piano terra, con ingresso indipendente rispetto alla piscina comunale. Nuovi spazi, dunque, ma anche nuove attrezzature e più servizi per tutti gli sportivi nella sede dell’ambulatorio di Medicina dello Sport di Carpi (Mo), inaugurata oggi con due testimonial d’eccezione: i campioni dello sport Cecilia Camellini, nuotatrice paraolimpica, e la medaglia d’oro alle Olimpiadi di Rio, Gregorio Paltrinieri.

Al taglio del nastro sono intervenuti, tra gli altri, il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, e l’assessore regionale alle Politiche per la Salute, Sergio Venturi. La nuova sede, frutto della sinergia e dell’impegno economico di Azienda Usl di Modena e Comune di Carpi, è stata presentata dal direttore della Medicina dello sport dell'Azienda Usl di Modena, Ferdinando Tripi.

In Emilia-Romagna ci sono 800mila iscritti a enti di promozione sportiva, quasi 370mila atleti aderenti alle federazioni e circa 3 milioni di praticanti le attività motorie. “E poiché sport e salute rappresentano un binomio inscindibile, la Regione- afferma Bonaccini- attraverso il Piano della Prevenzione 2015-18 sostiene la pratica dell’attività fisica a tutti i livelli, unita a una corretta alimentazione. Obiettivo, migliorare la qualità della vita e il benessere psico-sociale dei cittadini, a ogni età”. Il Piano regionale di Prevenzione, su 68 progetti ne ha 20 che riguardano l’attività fisica, “e qui- aggiunge il presidente della Regione- emerge l’importanza di integrare sanità e sport, il mondo delle palestre, così come è essenziale il ruolo dei servizi di medicina sportiva. Non solo, quindi, certificazione di idoneità allo sport agonistico, ma un lavoro importante e profondo svolto da servizi, enti e associazioni tra la gente e con la gente, per promuovere stili di vita sani e attivi”.

Il nuovo ambulatorio
Gli spazi della nuova sede sono divisi in due zone, una aperta al pubblico e l’altra a servizio degli operatori. La prima è composta da tre ambulatori medici e da una sala dedicata alle indagini integrative per la valutazione funzionale, attrezzata con macchinari per l’esecuzione di test da sforzo e strumentazioni moderne, adeguate anche per la valutazione di persone diversamente abili. Completa l’area accessibile al pubblico una sala d’attesa con monitor per video tutorial.

Lo sport per tutti: l’impegno della Regione
Nel 2015, a inizio legislatura, la Giunta regionale ha rilanciato gli investimenti per lo sport e quest'anno verranno messi 20 milioni di euro per l’impiantistica e gli spazi sportivi nell'ambito della programmazione dei Fondi europei per lo sviluppo e la coesione, per un investimento complessivo di 25 milioni di euro nell'ambito della legislatura stessa.

Nel 2016, poi, con 100 mila euro la Regione ha promosso la realizzazione di 100 progetti a tutela della sicurezza di atleti e spettatori, a partire dall’acquisto e dal corretto utilizzo dei defibrillatori negli impianti sportivi. Quasi 1 milione 300 mila euro è stato messo a disposizione, sempre nel 2016, per sostenere 115 progetti in tutte le province tra manifestazioni, tornei e attività di enti e associazioni di promozione sportiva. Inoltre, un milione di euro è stato destinato alla ricostruzione degli impianti sportivi danneggiati nel 2015 da alluvioni e fenomeni di dissesto idrogeologico. 

Archivio news

Azioni sul documento
Pubblicato il 26/02/2017 — ultima modifica 26/02/2017
< archiviato sotto: >
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it