La Regione premiata allo Smau di Milano per la nuova rete wi-fi unica, libera e gratuita

Entro l'anno 2.800 punti attivi da Piacenza a Rimini

24.10.2017

Regione premiata allo Smau, Donini, rete wi-fi (24-10-2017)La rete unica wi-fi regionale, EmiliaRomagnaWiFi, a banda ultra larga, libera e gratuita è stata premiata questo pomeriggio alla fiera Smau di Milano come caso di successo nella categoria dei servizi digitali a beneficio della comunità “smart”.

Ha ritirato il premio Innovazione Smau l’assessore all’Agenda digitale della Regione Emilia-Romagna, Raffaele Donini. “Questo premio è un riconoscimento per il grande impegno che abbiamo messo in campo per assicurare l’accesso alla rete internet come vero e proprio diritto di cittadinanza e reale indicatore di qualità della vita”, ha detto. “L’uso della rete e dei servizi che su essa sono disponibili sono fattori di crescita economica e occupazione, oltre che di eguaglianza sociale ed equo accesso alle informazioni. In Emilia-Romagna- ha proseguito l’assessore-, come in molti altri posti del mondo, poter accedere a internet è divenuto indispensabile per lavorare, studiare e avere anche una vita sociale piena e completa. Il nostro impegno ci permetterà, entro il 2020, di diventare una comunità 100% digitale”.

Allo stato attuale i punti wi-fi attivi in Emilia-Romagna sono oltre 1.800, entro la fine dell’anno saliranno a 2.800 e diventeranno 4.000 entro il 2020. La localizzazione dei punti di accesso è il risultato di un bando regionale, rivolto agli enti locali, chiuso nell’aprile scorso.

Una regione connessa
L’Emilia-Romagna ha una rete in fibra ottica ad alta capacità di banda, gestita direttamente dalla società in house della Regione Lepida spa, che collega tutti i municipi e gran parte degli enti pubblici, tra cui anche le scuole: sono già oltre 800 quelle connesse.

Nell’ambito dell’attuazione dell’Agenda digitale si è ritenuto necessario sviluppare e diffondere il wi-fi in tutta l’Emilia-Romagna, con un sistema facile, gratuito, qualitativamente adeguato. In generale saranno privilegiati gli spazi pubblici con maggiore potenziale di fruizione del servizio, dando particolare priorità alle aree rurali montane, al sistema di trasporto pubblico ferroviario regionale, ai presidi sanitari (Ausl e ospedali), agli spazi di aggregazione di tipo culturale, come le biblioteche, e a quelli sportivi.

Dal punto di vista tecnico, EmiliaRomagnaWiFi ha un unico Ssid, è una rete libera (non serve autenticarsi), ad accesso gratuito (7/7 giorni, 24/24 ore), a banda ultra larga e regole di accesso omogenee sul territorio.

L’Agenda digitale
Ader, l’Agenda digitale dell’Emilia-Romagna, è il principale elemento di programmazione della Regione e degli enti locali per favorire lo sviluppo della società dell'informazione e raggiungere i traguardi fissati dall'Agenda digitale europea, puntando su innovazione, saperi ed economia della conoscenza.

L’obiettivo di Ader è arrivare, nel 2025, al 100% di digitalizzazione di tutto il territorio regionale, attraverso i quattro assi di intervento - infrastrutture, dati e servizi, competenze e comunità - e le Agende digitali locali con un ruolo attivo delle amministrazioni pubbliche, dei cittadini, delle imprese e del terzo settore.

Archivio news

Azioni sul documento
Pubblicato il 24/10/2017 — ultima modifica 24/10/2017
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it