Cavriago inaugura la Multisala Novecento, dalla Regione un contributo di oltre 134 mila euro

Mezzetti: “L'attrattività turistica e culturale passa anche dall'identità dei centri storici”

31.08.2017

Inaugurazione 31.08.17Festa a Cavriago (Re) per la riapertura della Multisala Novecento, dopo i lavori di riqualificazione iniziati a metà dello scorso mese di giugno che hanno consentito di migliorare dal punto di vista funzionale e tecnologico l’intera struttura, rispondendo alle esigenze normative e alle aspettative degli spettatori di poter accedere a un ambiente moderno, confortevole e dotato di tutti i servizi.

Il cinema è parte integrante della storia di questo comune: il Cinema Teatro Nuovo aprì i battenti nel 1951 ma poi è chiuse nel 1985 per problemi legati alle normative sulla sicurezza.

Nuova riapertura nel 1996 con il nome Multisala Novecento, la titolarità del Comune di Cavriago e la gestione in carico alla Cooperativa Novecento. Nel corso dei questi anni il cinema è stato oggetto di diversi interventi: più recentemente, nel 2012, per la riqualificazione energetica.

L’ultima ristrutturazione gode di un contributo regionale pari a 134.750 euro su un costo complessivo di 430 mila euro, finanziati in parte con risorse della Cooperativa Novecento (150.000 euro) e in parte con un mutuo di quindici anni della stessa Cooperativa.

«Il nostro sostegno punta a salvaguardare gli aspetti culturali e di intrattenimento che esprime il grande schermo– ha detto l’assessore regionale Massimo Mezzetti, che interviene oggi all’inaugurazione della struttura a Cavriago-, ma anche assicurare la continuità dell’attività delle sale cinematografiche nei piccoli centri storici in provincia, dove queste realtà rappresentano un elemento di socialità e aggregazione importante. Un aiuto che si aggiunge alle risorse stanziate dalla Regione per il passaggio al digitale».

Il contributo della Regione è stato erogato attraverso il bando Por-Fesr 2014-2020/ Asse 3 “Sostegno a progetti rivolti a migliorare l’attrattività turistico-culturale del territorio attraverso la qualificazione innovativa delle imprese operanti nell’ambito turistico, commerciale e culturale-creativo”, che ha finanziato complessivamente 119 progetti per un importo di 15 milioni di euro, ai quali si aggiunge con l’assestamento di bilancio un ulteriore stanziamento di 5,5 milioni per finanziare altri 52 progetti. Solo per la Misura C, alla quale ha partecipato la Multisala, le domande finanziate sono state 33, per un investimento complessivo di oltre 7 milioni di euro e un contributo complessivo di oltre 2,8 milioni.

Design, acustica e meno barriere

In particolare, i lavori effettuati renderanno il locale più fruibile per i diversamente abili: sono state realizzate due rampe di accesso su via del Cristo, è stato eliminato il gradino nell’atrio al piano terra e sono stati installati degli impianti per audiolesi in entrambe le sale Rossa e Verde.

È stato anche rivisto il design un po’ in tutto l’edificio: il bar, la biglietteria, i bagni, gli atri e il pavimento hanno una veste più moderna. Il cambiamento maggiore riguarda la sala Rossa, in cui sono state sostituite le poltrone, posizionate ora anche al centro dove prima si trovava il corridoio e le file sono state distanziate ulteriormente. Sono state sostituite le casse acustiche con altre di ultima generazione per migliorare il sonoro ed è stata realizzata una cabina di regia per gli spettacoli teatrali. Non mancano poi luci a risparmio energetico.

Infine l’atrio, al primo piano, è ora la sala mostre dell’Artoteca, il servizio di prestito gratuito di opere d’arte del centro culturale Multiplo: per 45 giorni si potranno ammirare le foto di Luca Gilli, fotografo cavriaghese di fama internazionale.

Archivio news

Azioni sul documento
Pubblicato il 31/08/2017 — ultima modifica 01/09/2017
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it