Sezioni

giovedì,  10 maggio 2018

Mobilità, a Villanova d'Arda (Pc) oltre 5 milioni di euro per migliorare sicurezza e viabilità

Soppressi tre passaggi a livello. Interventi sulla provinciale 588R. Progettazione in concorso con Rfi entro 2018

Stazione Villanova D'Arda (Pc)Migliora la viabilità a Villanova d’Arda, nel piacentino. Lo consentirà un investimento di oltre 5 milioni di euro, grazie al quale sarà possibile la soppressione dei tre passaggi a livello sulla linea Fidenza Cremona nel comune di Villanova d’Arda (Pc).
La Regione ha chiesto e ottenuto dal ministero per le Infrastrutture l’inserimento dell’opera nel Piano operativo infrastrutture con assegnazione di nuove risorse sul Fondo sviluppo e coesione.

Il costo previsto dell’operazione è di 5,1 milioni di euro, di cui 3 milioni a carico del Fondo sviluppo e coesione e 2,1 mln a carico di Rete ferroviaria italiana. Coordinerà e attuerà i lavori la Provincia di Piacenza.
All’incontro in Provincia ha partecipato, tra gli altri, il sindaco di Villanova d’Arda Romano Freddi.

L’intervento

È prevista la realizzazione di un attraversamento a livelli sfalsati della linea ferroviaria Fidenza–Cremona in variante all’attuale tracciato della SP 588R “dei Due Ponti”, strada di interesse regionale e parte dell’itinerario della Cispadana in territorio piacentino e l’eliminazione dei passaggi a livello in comune di Villanova. Questi infatti comportano notevoli rischi per la sicurezza della circolazione stradale e ferroviaria, oltre che consistenti ritardi e disagi.
Allo stato attuale si è avviato il confronto fra tutti i soggetti interessati dall’opera, Regione, Rfi, Provincia di Piacenza e Comune di Villanova d’Arda, al fine di mettere a punto la soluzione progettuale ottimale a partire dalle elaborazioni preliminari già disponibili. La Provincia dovrebbe concludere la progettazione definitiva entro quest’anno ed effettuare la gara entro il 2019.

Strade, linee ferroviarie regionali, rigenerazione urbana, ciclovie: i finanziamenti del Fondo sviluppo e coesione per l’Emilia-Romagna del 2018

L’intervento è stato approvato dal Cipe (Comitato interministeriale programmazione economica) all’interno del Piano operativo Infrastrutture con assegnazione di nuove risorse sul Fondo Sviluppo e Coesione 2014-2020. Per la Regione Emilia-Romagna sono stati stanziati 18 milioni di euro a fronte di un costo complessivo delle opere richieste di 29,9 milioni.
Tali risorse si sommano a quelle del Piano operativo già approvato dal Cipe a fine 2016 per oltre 271 milioni di euro a fronte di un costo complessivo di 344 milioni di euro, per interventi su strade statali, provinciali e comunali, nuove ciclovie di interesse regionale, interventi di rigenerazione urbana, messa in sicurezza di linee ferroviarie regionali e di dighe, rinnovo del materiale rotabile del trasporto pubblico locale.

Azioni sul documento

pubblicato il 2018/05/10 14:51:26 GMT+2 ultima modifica 2018-05-10T16:44:55+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?