Sezioni

La casa in Comune. Nuovi municipi e ritorno a casa in Emilia ad un anno dal terremoto - 2 parte

Vista da vicino del 15 luglio 2013

Anno: 2013

La ricostruzione dopo il terremoto passa innanzitutto per i principali punti di riferimento per le persone: la casa e i municipi.
Le inaugurazioni dei nuovi municipi temporanei a Concordia e Novi sono gli esempi delle strutture modulari prefabbricate sorte in brevissimo tempo in 9 comuni dell'area colpita, con architetture di altissima qualità, tenuta sismaica e risparmio energetico.
Sul fronte casa si moltiplicano sul territorio i cantieri, le pratiche e gli interventi, con tante famiglie che stanno rientrando a casa; la trasmissione è andata a documentare lo stato dei lavori di due grossi condomini a Mirandola e Reggiolo che stanno per essere riconsegnate agli abitanti.
Nella puntata anche un intervista al commissario straodinario per la ricostruzione e Presidente della Regione Vasco Errani. 

Trascrizione

Ermanno Muolo – Giornalista voce narrante

E se i Municipi sono la casa dei cittadini, la casa vera e propria, la casa di ognuno, è stata sin dal primo momento al centro del progetto della ricostruzione. Ad un anno dal sisma, crescono di giorno in giorno le pratiche, gli interventi e i cantieri, e molti di essi già lasciano spazio al rientro delle famiglie nelle proprie case, ristrutturate e messe in sicurezza dal punto di vista sismico. Erano state 45 mila dopo il sisma le persone costrette ad abbandonare la propria casa, 17 mila famiglie, 14 mila abitazioni risultate inagibili. Obiettivo del piano casa e' stato ridurre al minimo le situazioni temporanee. Tra le soluzioni: il contributo di autonoma sistemazione, richiesto da quasi 15 mila famiglie ed oggi ridotto a meno di 10 mila. Un piano per l'affitto per 540 contratti e 760 moduli prefabbricati modulari che accolgono 2300 persone. Lo scopo sempre presente quello di riportare ciascuno a casa. E così oggi si possono vedere gli ultimi ritocchi a interi condomini che stanno per essere riconsegnati alle famiglie

Paola Rossi – Ingegnere progettista

Intendiamo finire andare alla fine di luglio, metà agosto. Riguarda due scale, sono complessivamente 34 alloggi.

Federica Olivieri – Cmr Edile

Le famiglie erano completamente sfollate, 37 famiglie. Finalmente alla fine di luglio, 20 di luglio,  le famiglie in questa palazzina potranno rientrare, mentre nell'altra palazzina avremmo da aspettare ancora una quindicina di giorni, spero i primi giorni di agosto riusciremmo a fare accedere anche queste altre 20 famiglie.

Ermanno Muolo – Giornalista voce narrante

Esempi che si susseguono sul territorio; il chiaro segno di un progetto di ricostruzione che va avanti per il sentiero tracciato

Vasco Errani – Presidente Regione Emilia-Romagna

Io ho sempre detto che nessuno avrebbe fatto miracoli ma il percorso che stiamo facendo è solido. Questi segnali dimostrano e confermano che è solido, concreto e di qualità. Questo è il passo che noi dobbiamo tenere.

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?