Sezioni

Fondazione per le vittime dei reati

Un contributo in segno di solidarietà all’anziano aggredito nella zona di Reggio Emilia

A 87 anni abitava da solo ed era ancora autonomo il giorno in cui, rincasando, ha sorpreso un ladro nella sua abitazione. L’uomo lo ha buttato a terra e ha infierito su di lui. Su istanza del Sindaco la Fondazione è venuta in suo soccorso.

Fratture a zigomi e mandibola, perdita di funzionalità da un occhio e forti contusioni. Questi i danni fisici che aveva riportato nel maggio 2015 l’anziano aggredito da un ladro che si era introdotto nella sua casa, a Castelnovo di Sotto, in provincia di Reggio Emilia. Danni cui vanno aggiunte le inevitabili ripercussioni sul piano psicologico: sfiducia, paura, senso di fragilità che si sono fatte strada nella vittima e nei suoi familiari più stretti.

La drammatica aggressione ha modificato gravemente lo stile di vita dell’uomo che fino ad allora era perfettamente autonomo, non aveva neppure bisogno di occhiali. Ricoveri, interventi, cure mediche e assistenziali sono stati necessari

L’accaduto ha avuto particolare risonanza nella comunità locale, che nei giorni successivi aveva organizzato una fiaccolata di solidarietà, ed ha inciso anche sui familiari del signor Folloni, in particolare sulla figlia, coinvolta nell’assistenza alla persona offesa.

Il Sindaco di Castelnovo di Sotto ha atteso a lungo prima di presentare l’istanza alla nostra Fondazione per seguire l’evolversi della situazione e valutare le effettive necessità della persona offesa. Su questa base una documentata richiesta è giunta al Comitato dei Garanti, che ha deliberato un contributo economico in segno di solidarietà e a parziale rimborso delle spese sanitarie e di assistenza affrontate dal nucleo familiare.

Azioni sul documento

pubblicato il 2017/12/28 18:25:00 GMT+2 ultima modifica 2018-02-11T12:58:18+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?