Sezioni

Delegazione presso l'UE: sede di Bruxelles

Istruzione e formazione professionale

Il quadro politico dell’Istruzione e Formazione professionale continua ad essere il processo Copenaghen, aggiornato dal Comunicato di Bordeaux (2008) e di Bruges (2010). Tale processo è volto  a rafforzare l'attrattiva, la qualità e l'efficacia dei sistemi di istruzione e di formazione professionale, a migliorarne la trasparenza, i sistemi di informazione e di orientamento, il riconoscimento delle competenze e delle qualifiche, nonché a rafforzarne la dimensione europea. La CE ha , inoltre, promosso l'ulteriore sviluppo, sperimentazione e applicazione degli strumenti europei di trasparenza e mobilità per l'istruzione e la formazione professionale. Tali iniziative comprendono la messa a punto e la sperimentazione del sistema europeo di trasferimento dei crediti per l'istruzione e la formazione professionale (ECVET), l'attuazione del quadro europeo delle qualifiche (EQF) e la promozione, lo sviluppo e l'utilizzazione del quadro europeo di riferimento per l'assicurazione della qualità per l'IFP (EQARF). Grazie al Libro verde sulla mobilità pubblicato nel giugno 2009, un accento particolare è stato posto sulla creazione di possibilità di mobilità per l’IFP iniziale  attraverso, ad esempio, strumenti quali l’apprendistato. Inoltre, sono state rafforzate i legami tra IFP, parti sociali, società civile  e piccole e medie imprese (PMI) in tutte le azioni Leonardo da Vinci. A tal fine, la CE ha recentemente proposto la creazione delle “Alleanze per le abilità settoriali” che saranno finanziate con il programma “Erasmus for all” per il periodo finanziario 2014-2020.

Azioni sul documento

pubblicato il 2013/07/23 14:42:28 GMT+2 ultima modifica 2013-07-23T16:42:00+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?